giovedì 27 dicembre 2012

Fwd: Corso per la sensibilizzazione sul progetto nazionale "Prevenzione delle interruzioni volontarie di gravidanza fra le donne straniere, per una maternità responsabile e la prevenzione dell'aborto, la tutela della maternità e la prevenzione..........

Da: Delre Marco
Date: 27 dicembre 2012 12:18

Oggetto: Corso per la sensibilizzazione sul progetto nazionale "Prevenzione delle interruzioni volontarie di gravidanza fra le donne straniere, per una maternità responsabile e la prevenzione dell'aborto, la tutela della maternità e la prevenzione dell'abbandono del neonato" – 21 gennaio 2013. 

La Regione Friuli Venezia Giulia, con il supporto dell'Istituto Superiore di Sanità, ha aderito, assieme ad altre nove regioni, ad un progetto ministeriale dal titolo: "Prevenzione delle interruzioni volontarie di gravidanza fra le donne straniere, per una maternità responsabile e la prevenzione dell'aborto, la tutela della maternità e la prevenzione dell'abbandono del neonato". 
Il progetto è stato affidato all'I.R.C.C.S. "Burlo Garofolo" di Trieste, che ne è divenuto il referente per la regione (dr. Dino Faraguna, Direttore Sanitario e dr. Federica Scrimin, responsabile Day Surgery Ginecologico) e che, assieme a tutte le aziende sanitarie e ospedaliere del Friuli Venezia Giulia che vi hanno aderito con atto formale, ha costituito un Tavolo Tecnico Regionale di coordinamento di tutte le attività previste. 
Uno dei principali obiettivi consiste nell'avvicinare le donne straniere che non conoscono i servizi sanitari di prevenzione (consultori), ma solo quelli di emergenza/ cura (gli ospedali). A tal fine sono stati realizzati in tutta la Regione incontri di sensibilizzazione rivolti a donne, uomini o famiglie; distribuzione di materiale informativo e momenti di confronto all'interno di ricorrenze proprie di una determinata cultura. 
In particolare, nell'ambito di questo lavoro e nell'esperienza in Ospedale, è stato verificato come sia impossibile raggiungere e avviare un dialogo con alcune donne, appartenenti a comunità più chiuse e/o con scarse conoscenze linguistiche. 
Attualmente, le persone straniere residenti in Italia e richiedenti un permesso di soggiorno di lungo periodo devono superare un test di conoscenza della lingua italiana, secondo quanto stabilito dal D.M. del 4 giugno 2010. Questo canale rappresenta per il Sistema Sanitario un'ottima opportunità per raggiungere un ampio numero di persone, di ogni cultura, anche le più chiuse, e trasmettere informazioni utili. 
E' stato per questo ideato un manuale, che parla in particolare di salute riproduttiva, utile anche per l'insegnamento della lingua italiana. 
Il volumetto è composto da diverse unità in cui le nozioni di grammatica vengono illustrate trattando dei servizi sociosanitari presenti sul territorio italiano permettendo così di veicolare preziose indicazioni per il benessere della donna e della sua famiglia. 
L'Ufficio Scolastico Regionale ha ritenuto opportuno appoggiare questa iniziativa e favorirla perché giudicata utile e importante sia per le persone che accedono ai percorsi formativi di L2 sia per tutti gli insegnanti che lavorano con giovani o adulti stranieri, che possono così avere uno strumento prezioso per il loro lavoro. 
Il 22 gennaio presso il Palazzo della Regione FVG a Udine avrà luogo il convegno di chiusura del progetto ministeriale. 
In questa occasione, per poter discutere e divulgare questo manuale, è stato organizzato un Corso di Formazione, che si terrà il 21 gennaio, dalle 9.00 alle 13.00 presso l'Ospedale di Cattinara a Trieste, rivolto a tutti/e gli e le insegnanti che, a livello regionale, si occupano di far apprendere l'italiano a donne e uomini e ragazzi/e stranieri. 
Per motivi organizzativi, è necessario indicare quanto prima la propria adesione compilando il modulo on line reperibile al link:
Seguiranno ulteriori informazioni e/o programma dell'incontro di formazione. 
Si confida nella collaborazione delle SS.LL nel dare la massima diffusione della presente nota tra il personale interessato e di agevolare la partecipazione dei docenti referenti per l'intercultura e per l'insegnamento agli adulti. il Direttore Generale Daniela Beltrame

Fwd: Progetto LSCPI: Lingue di scolarizzazione e curricolo plurilingue ed interculturale: avvio seconda annualità

Da: Delre Marco
Date: 27 dicembre 2012 12:07
Oggetto: Progetto LSCPI: Lingue di scolarizzazione e curricolo plurilingue ed interculturale: avvio seconda annualità

Si informano le SS.LL. che sul sito 
Area <in evidenza> è stata pubblicata la nota della Direzione Generale per il personale scolastico sul progetto di ricerca – azione: "Lingue di scolarizzazione e curricolo plurilingue e interculturale - LSCPI" e gli allegati per la prosecuzione delle attività: "Il Progetto LSCPI un anno dopo: proposte operative per le classi prime e seconde della scuola primaria. Calendario delle attività".
Nel realizzare quanto indicato dal Miur lo scorso anno e quanto previsto per questo anno per le classi di prime e seconde della scuola primaria, si intende trovare una giusta risposta alle esigenze e alle richieste evidenziate dalle scuole della nostra regione nel corso del seminario regionale del 18 dicembre 2012 Nella fase attuale ci sono, infatti, tre tipologie di scuole sulla base delle caratteristiche e dei tempi di adesione al progetto: 
1. le scuole aderenti alla rete regionale del "progetto speciale" (capofila Istituto Comprensivo di Caneva) 
2. le scuole che hanno aderito al progetto nazionale e prodotto dei materiali sulle autobiografie linguistiche dei bambini di prima primaria nell'a.s. 2011-2012, senza tuttavia confluire nella rete di cui al punto 1) 
3. le scuole interessate ad aderire per la prima volta al progetto LSCPI nell'a.s. 2012-2013. 

Nei prossimi giorni, attraverso un questionario on line da compilare entro il 15 gennaio 2013, questo Ufficio Scolastico regionale effettuerà un monitoraggio sulle progettualità in atto nelle singole istituzioni scolastiche e/ o micro-reti (scuole, classi prime e seconde di scuola primaria, altre classi, docenti coinvolti, agenda delle attività, esigenze di formazione dei docenti).
http://www.scuola.fvg.it/usr/fvg/USRFVG/Sistema_scolastico/rilevazioni/LSCPI_rilevazione2013
Tutte le istituzioni scolastiche interessate al progetto LSPCI, nel rispetto della proria autonomia organizzativa e didattica, predisporranno un calendario delle attività che preveda l'avvio della ricerca-azione e della formazione del personale entro il mese di gennaio 2013 e la conclusione entro il mese di giugno 2012, tenendo presente che a livello regionale verranno organizzati da questo Ufficio Scolastico Regionale due seminari: uno intermedio ad aprile 2013 e uno conclusivo del percorso annuale entro il mese di giugno. 
Per quanto riguarda la cura dei materiali prodotti dalle scuole e la relativa pubblicazione e diffusione si fa presente che: 
1) tutti i materiali che sono stati prodotti nell'a.s. 2011-2012 o che verranno proposti nell'anno in corso relativi alle classi PRIME E SECONDE di scuola primaria secondo le indicazioni del MIUR (vedi nota allegata) corredati dal DIARIO DI NAVIGAZIONE verranno inviati al referente dirigente scolastico Alida Misso (alida.misso@istruzione.it) e confluiranno sul sito nazionale nell'area regionale http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/istruzione/lscpi 
2) tutti i materiali, che non verranno pubblicati sul sito perché non corrispondenti alle caratteristiche tecniche indicate o che non saranno accompagnati dal diario di bordo, verranno inviati al referente dirigente scolastico Alida Misso (alida.misso@istruzione.it) e confluiranno sul sito regionale http://interculturausrfvg.jimdo.com/
Si sottolinea infine che sarà compito dei dirigenti scolastici della rete regionale o delle micro-reti provinciali supportare il lavoro di ricerca-azione attraverso azioni mirate di formazione del personale docente nei settori strategici dell'educazione plurilingue e di interculturale (glottodidattica, interculturalità, neurolinguistica, scrittura narrativa), anche attraverso il ricorso di esperti provenienti dal mondo della ricerca e dell'Università. 
A tal proposito, quest'Ufficio Scolastico regionale, attraverso un neo-costituendo comitato scientifico intende sostenere le scuole della regione per quanto riguarda lo sviluppo professionale dei docenti con iniziative che verranno illustrate con successive comunicazioni. 
Si confida nella consueta collaborazione e si porgono i più cordiali saluti. f.to il Direttore Generale Daniela Beltrame

venerdì 21 dicembre 2012

Fwd: UNIPED: Prove selettive Albo dei Pedagogisti e Assemblea regionale

Da: pierluigi.benes <pierluigi.benes@uniped.it>
Date: 21 dicembre 2012 12:56
Oggetto: UNIPED: Prove selettive Albo dei Pedagogisti e Assemblea regionale

Con la presente,
si informa che in data sabato 23.02.2013 si svolgeranno a Campoformido
(Ud) le Prove selettive per l'accesso agli Albi/Registri interni
dell'Uniped e, a seguire, avrà luogo l'Assemblea regionale dei soci
dell'Uniped. La partecipazione all'assemblea è aperta anche ai non
soci, ma si richiede a questi la preventiva comunicazione di
partecipazione tramite questo indirizzo email.
Bando di selezione per gli Albi e l'informativa sull'evento:
www.uniped.it
Dott. Pierluigi Benes UNIONE ITALIANA PEDAGOGISTI Consigliere Nazionale

giovedì 20 dicembre 2012

Fwd: SalUtiEuropei n° 123 - dicembre 2012

Da: europedirect europedirect <europedirect@comune.trieste.it>
Date: 20 dicembre 2012 15:12
Oggetto: SalUtiEuropei n° 123 - dicembre 2012

Gentili,
è con piacere che vi inviamo la newsletter "SalutiEuropei" n. 123 del mese
di dicembre 2012.
Questo mese una newsletter di 11 pagine che viene recapitata a 2884 persone.
 
La newsletter la trovate come di consueto nel nostro sito:
http://www.retecivica.trieste.it/eud/default.asp?pagina=-&ids=8&id_sx=&tipo=blocchi_dx_529&tabella_padre=dx&id_padre=529
 
All'interno:
- Volontari che partono, volontari che arrivano
- Anticipazioni news gennaio 2013
- Cerimonia del premio Sacharov
- L'angolo dell'ambiente
- Potenziato EURES, il portale europeo dell'occupazione
- Miglior accesso alle infrastrutture per i disabili
- Servizi pubblici online accessibili per tutti
- Novità per i giovani: programma "Yes Europe"
- Stato di salute Schengen
- corsi e concorsi
- opportunità SVE
- borse Leonardo e molto altro
- dal sito Focsiv
- l'Eud al lavoro
- Volontariando con lo SVE

EUROPE DIRECT - EURODESK
Comune di Trieste
Servizio Comunicazione
via della Procureria 2/a
I - 34121 TRIESTE
tel. +39-040.675.41.41
fax +39-040-675.41.42
europedirect@comune.trieste.it
www.retecivica.trieste.it/eud

mercoledì 19 dicembre 2012

Fwd: Mostra "L'Audace Bonelli. L'avventura del fumetto italiano" - visite guidate e laboratori

Da: ANTONELLA COPPOLA
Date: 19 dicembre 2012 18:02
Oggetto: Mostra "L'Audace Bonelli. L'avventura del fumetto italiano" - visite guidate e laboratori


Buon pomeriggio,
è in corso nell'ex Pescheria - Salone degli Incanti la mostra
"L'Audace Bonelli. L'Avventura del Fumetto Italiano" ,
la grande retrospettiva realizzata per celebrare i settant'anni della
Sergio Bonelli Editore, promossa dal Comune di Trieste con la cura di
Napoli COMICON e Sergio Bonelli Editore, in collaborazione con Trieste
Science+Fiction Festival. La mostra offre un quadro completo della
produzione storica e attuale della casa editrice italiana di fumetti per
eccellenza e ospita nel suo percorso più di 200 tavole originali.

Al fine di avvicinare i bambini e i ragazzi al mondo del fumetto, il
Comune di Trieste propone le seguenti iniziative gratuite, pensate
espressamente per le scuole e i ricreatori:
- visite guidate a cura del dott. Luca Bellocchi
- laboratori espressivi "WOW! Spazio al fumetto!" a cura
dell'Associazione Working Art

Le visite guidate rappresentano un'occasione di approfondimento della
tematica della mostra, attraverso un viaggio nel mondo del fumetto
Bonelli: si spazierà dai cenni storici sulla nascita della comunicazione
a fumetti, all'impronta letteraria, creativa e cinematografica,
esplorando il genere narrativo "comics" e soffermandosi, in
particolare, sulla descrizione dei personaggi più conosciuti presenti in
mostra.
Si precisa che le visite guidate, della durata indicativa di un'ora,
sono aperte a un numero massimo di 40/45 partecipanti, tra studenti e
accompagnatori.

I laboratori espressivi rappresentano un'esperienza d'approccio
allo sviluppo progettuale e all'ideazione del fumetto e ne affrontano
le diverse tipologie e caratteristiche. Saranno proposte esperienze
creative attraverso la libera espressione e la rielaborazione di una
tavola ispirata al fumetto (per bambini) o manga (per i ragazzi delle
scuole secondarie di I e II grado e dei ricreatori). I laboratori sono
specificatamente pensati e strutturati al fine di rispondere alle
esigenze delle diverse fasce d'età (dai 6 ai 19 anni).
Si precisa che, per ottimizzare la gestione dei laboratori, della
durata di un'ora e mezza, è consigliata la presenza di un gruppo
massimo di 25 partecipanti.

Entrambe le proposte didattiche necessitano di prenotazione, da
effettuarsi utilizzando il modulo allegato alla presente, segnalando due
giornate di preferenza per l'attività scelta, dal lunedì al venerdì
(eventualmente anche il sabato mattina per le scuole interessate ), a
partire dal 21 gennaio sino al 1 marzo 2013. E' possibile richiedere
entrambe le attività, visita guidata e laboratorio, ma si precisa che le
stesse, per ragioni organizzative, non potranno svolgersi nella medesima
giornata, bensì in due giornate diverse.

Al fine di poter soddisfare le richieste pervenute, in considerazione
della limitata disponibilità numerica delle visite e dei laboratori, si
chiede alle scuole interessate di inviare l'allegato modulo di
prenotazione via fax al numero 040 6754031 oppure via mail, in formato
pdf, a coppola@comune.trieste.it e locci@comune.trieste.it, con un
preavviso di almeno 10 giorni sulla data della giornata indicata come
prima scelta.

Si precisa che le prenotazioni avverranno sulla base della data di
ricezione delle richieste, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Si rammenta che le attività sopra descritte sono gratuite e che
l'ingresso alla mostra è gratuito per i bambini e i ragazzi fino ai
14 anni e i loro accompagnatori, mentre è a pagamento (Euro 4,00.-
ridotto) per i ragazzi dai 15 ai 20 anni.
Ulteriori informazioni di carattere generale sulla mostra e sui
contenuti si possono trovare sul sito www.triestecultura.it (alla voce
"mostre/news").

In attesa di riscontro e rimanendo a disposizione ai numeri telefonici
040 6754023 - 040 6754035 per qualsiasi ulteriore informazione, si
porgono i migliori saluti.

Francesca Locci
Responsabile di P.O. Grandi Eventi
Comune di Trieste
Area Cultura - Direzione
via Rossini 4
34132 Trieste
tel. 040 6754035
cell. 348 4533279
fax 040 6754031
e-mail: locci@comune.trieste.it

lunedì 17 dicembre 2012

Fwd: Invito a convegno - Medi@tando V° ed. Rimini 10-11 gen 2013

Da: Alessandro Soriani <alessandro.soriani2@unibo.it>
Date: 17 dicembre 2012 16:03
Oggetto: Invito a convegno - Medi@tando V° ed. Rimini 10-11 gen 2013

Gentilissimi,
sono Alessandro Soriani, ricercatore presso il dipartimento di Scienze dell'Educazione dell'Università di Bologna.

Il nostro dipartimento sta supportando, insieme al CORECOM della Regione Emilia Romagna, il Centro per l'educazione ai Media Zaffiria di Bellaria nell'organizzazione delle quinta edizione di Medi@tando.
Nel link a seguito (http://mediatando.scedu.unibo.it/sites/default/files/mediatando/Mediatando_programma10-11gennaioF.pdf) trovate il programma del convegno, che avrà luogo a Rimini presso la sede distaccata di Scienze dell'Educazione, nelle date del 10 e 11 gennaio 2013.

5° edizione di "Medi@tando". Convegno sulla Media Education.
Rimini, 10-11 gennaio 2013
Aula Magna Dipartimento di Scienze dell'Educazione, Corso d'Augusto 237 (centro storico) Rimini
Promosso da: Centro Zaffiria, Dipartimento di Scienze dell'Educazione e Scuola di Psicologia e Scienze della Formazione - Università di Bologna, Corecom – Regione Emilia-Romagna.
In collaborazione con: Centro Alberto Manzi, Polo Universitario di Rimini – Dipartimento di Scienze per la qualità della vita,  Regione Emilia-Romagna, Assessorato alle politiche sociali, Protocollo per la comunicazione interculturale, IBACN, Provincia di Rimini, Ufficio Scolastico Provinciale, AUSL Rimini - Responsabilità genitoriali e tutela dei minori, Fondazione Enaip Rimini e Med - Associazione Italiana per l'Educazione ai Media e alla Comunicazione.
Descrizione
Il convegno si propone come punto di incontro di ricercatori, operatori socio-sanitari, educatori, insegnanti che lavorano e fanno ricerca in diversi contesti: dalla scuola all'extrascuola, dall'industria all'associazionismo, all'interno di istituzioni pubbliche e private, nei servizi educativi, socio-sanitari e museali, con progetti permanenti o singole sperimentazioni. Il convegno affronta temi strategici per sviluppare l'educazione ai media in Italia: competenze, innovazione nelle pratiche e nelle metodologie, condivisione delle esperienze, ridefinizione degli obiettivi e delle possibilità della media education italiana. L'evento si propone come luogo di incontro, formazione e creazione di reti.
Per info ed iscrizioni
http://www.zaffiria.it/?mod=medi@tando
http://mediatando.scedu.unibo.it/

sabato 15 dicembre 2012

Fwd: incontro Rivista Genesis

Da: MAVIS TOFFOLETTO
Date: 14 dicembre 2012 18:15
Oggetto: incontro Rivista Genesis

L'Emeroteca della Biblioteca Civica 'Attilio Hortis' v'invita a partecipare all'Incontro con la Rivista 'Genesis' che si terrà MARTEDI' 18 DICEMBRE 2012 ore 18.30 Presso l'EMEROTECA della BIBLIOTECA CIVICA HORTIS In Piazza Hortis, 4

Nell'ambito degli incontri con direttori e collaboratori d'alcune riviste a disposizione degli utenti nell'Emeroteca della Biblioteca civica Hortis Elisabetta Vezzosi docente di Storia degli Stati Uniti d'America all'Università di Trieste, presenta la rivista Genesis (Viella Editore) inserendo la sua nascita e il suo sviluppo nel quadro dell'affermazione scientifica ed accademica, in Italia, della 'Storia delle donne e delle relazioni di genere', grazie anche all'attività della Società Italiana delle Storiche (nata nel 1989). In particolare verranno discussi alcuni temi storiografici divenuti numeri monografici della rivista: 'Mascolinità', 'Flessibili/Precarie', 'Violenza', 'Femminismi e culture. Oltre l'Europa', 'Femminismi senza frontiere', 'Plastiche'.

Elisabetta Vezzosi insegna Storia degli Stati Uniti d'America e Storia delle donne e di genere in età contemporanea presso l'Università di Trieste, Dipartimento di Studi Umanistici. E' coordinatrice dei corsi Donne, Politica e Istituzioni dell'Ateneo e fa parte del Comitato Pari Opportunità. Fino al giugno 2012 è stata presidente della Società Italiana delle Storiche. I suoi studi sono centrati sull'immigrazione politica negli Stati Uniti, la nascita e lo sviluppo del welfare state statunitense, il ruolo delle organizzazioni delle donne afroamericane nell'ambito delle relazioni internazionali statunitensi del secondo dopoguerra. E' membro del comitato di Redazione della rivista 'Contemporanea' e del Comitato Scientifico della rivista 'Social Politics'. Tra i suoi lavori più recenti:(con Raffaella Baritono), Oltre il secolo americano? Gli Stati Uniti prima e dopo l'11 settembre, Roma, Carocci, 2011. Maternalism in a Paternalist State: The National Organization for the Protection of Motherhood and Infancy in Fascist Italy, in R. J. Plant, N. Sanders, L. R. Weintrob, (eds.), Maternalism reconsidered. Motherhood, Welfare and Social Policy in the Twentieth Century, Amsterdam, Berghahn Press, 2012, pp. 190-204.

Per informazioni: Emeroteca, Piazza Hortis 4, apertura da lunedì a venerdì dalle 9 alle 22.45, sabato dalle 9 alle 19, domenica dalle 10 alle 13; tel. 040-6758319 Mavis Toffoletto Servizio Biblioteche Civiche Piazza Hortis 4 Trieste TOFFOLETTO@comune.trieste.it

"C'è bisogno di un'altra cultura, per scoprire che metà delle nostre evidenze sono idiozie"
Ala al-Aswani

Concorso Tiziano Terzani 2013

Da: vicino/lontano <info@vicinolontano.it>
Date: 14 dicembre 2012 14:41
Oggetto: Concorso Tiziano Terzani 2013

Il Concorso anche quest'anno gode del patrocinio dell'Ufficio Scolastico Regionale.

Associazione culturale vicino/lontano
via Crispi 47 - 33100 Udine
mail: info@vicinolontano.it
tel. 0432-287171
www.vicinolontano.it

giovedì 13 dicembre 2012

Fwd: PESCA PROJECT INTERREG ITALIA-SLOVENIJA: richiesta di collaborazione e prima newsletter - Uradna prošnja za instritucionalmo sodelovanje

Da: Agenzia EuroregioneNews - Progetto PESCA <pesca@euroregionenews.eu>
Date: 13 dicembre 2012 04:51
Oggetto: PESCA PROJECT INTERREG ITALIA-SLOVENIJA: richiesta di collaborazione e prima newsletter - Uradna prošnja za instritucionalmo sodelovanje


P.E.S.C.A.: EDUCAZIONE E CULTURA ALIMENTARE NELLE SCUOLE DI ITALIA E SLOVENIA ALL'INSEGNA DEI PIATTI TIPICI.
Prosegue il progetto che porterà in sei mense scolastiche altrettante tipicità culinarie italo-slovene:
UN PROGETTO EUROPEO
Il progetto P.E.S.C.A. tende ad educare le giovani generazioni ad un sano consumo alimentare partendo proprio dalle scuole elementari, formando personale adeguato che poi consenta di ampliare la sperimentazione al di là dei suoi limiti temporali e geografici. P.E.S.C.A. rientra nel programma di cooperazione transfontaliera 2007-2013 tra Italia e Slovenia, e intende contribuire ai suoi obiettivi generali: rafforzare attrattività e competitività,promuovendo gli scambi culturali transfrontalieri per migliorare la conoscenza reciproca tra cittadini italiani e sloveni. Capofila del progetto è il comune di Fiumicello, che coordina altri 6 partner istituzionali che partecipano alla realizzazione di tutti gli aspetti complessi dell'iniziativa, che ha una durata di 36 mesi e per per la quale sono disponibli 954 mila euro.
I PARTNER DI PESCA
I partner di progetto sono, per parte italiana, la Provincia di Ravenna, la Lega delle Cooperative del Friuli Venezia Giulia,il Comune di Este, l'Azienda ULSS 13 Mirano della regione Veneto, l'Università di Trieste e per parte slovena, l'Università di Lubiana, il Comune di Postumia, il BSC Business Support Center di Kranj, il KGZS Zavod Gorica ( Istituto Agricolo Forestale della Camera per l'Agricoltura e le Foreste della Slovenia), il Centro biotecnico Naklo e la Società per lo Sviluppo Rurale tra il Monte Nevoso e il Monte Re.
Nei due più recenti comitati di gestione del progetto P.E.S.C.A ( quelli tenutisi il 24 settembre a Ilirska Bistrica in Slovenia e l'8 ottobre a Fiumicello). sono stati scelti i dieci prodotti alimentari di base e i derivati sei piatti tipici ( tre sloveni e tre italiani) che verranno sottoposti al palato e alla conoscenza degli alunni che frequentano sei mense scolastiche. In Italia la sperimentazione cognitivo-sensoriqale verrà condotta a Fiumicello in Friuli, Este in Veneto e Faenza in Emilia Romagna. Le tre mense slovene sono state individuate nelle regioni statistiche confinare con l'Italia.(l'alta Carniola, il Goriziano e il Litorale-Carso).
Partendo da una lista di "prodotti base" piuttosto ampia, che cpmrende carni rosse e bianche, cereali e farine,verdure, uova, prodotti lattiero-caseari, frutta fresca e trasformata, fino alla trota, il miele, l'olio d'oliva un ampio dibattito ha portato - sottolinea la team manager di progett, Ornella Rigonat - all adefinizione delle sei tipicità alimentari che, accompagnate anche da verdure stagionali, verranno portate sulle tavole delle mense, dopo aver passato il vaglio del tavolo tecnico della mensa scolastica di Fiumicello. E da qui, infatti, che partirà la sperimentazione effettiva, per poi essere estesa nel cosro dei due anni previsti a tutte le altre mense.
I PIATTI
ed eccoli i piatti scelti, che intanto elenchiamo, per poi nelle newsletter successive, approfondire la loro storia e le loro caratteristiche organolettiche e i sistemi di preparazione, in un'ottica di ripestto delle tradizioni e della cultura:
Passatelli in brodo, macinato di trota, Vellutata di zucca, Sfornato di grano sareaceno con ricotta e mele, spezzatino di vitellone con gnocchi di averna e jota con rapa acida.
LA FORMAZIONE
Delicato quanto fondamentale aspetto progettuale sarà quello formativo e della ricerca, affidato alle università di Trieste e di Lubiana, che provvederanno a preparare formatori/ed informatori e formatori-educatori con due distinti bandi per partecipare a corsi a numero chiuso (10 per bando). I formatori agiranno nell'ambito scolastico e gli informatori su quello esterno.

mercoledì 12 dicembre 2012

Fwd: Prima comunicazione sul seminario regionale "Lingue di scolarizzazione e curricolo plurilingue ed interculturale" .

Da: Delre Marco
Date: 12 dicembre 2012 13:02
Oggetto: Prima comunicazione sul seminario regionale "Lingue discolarizzazione e curricolo plurilingue ed interculturale"

Ministero Istruzione Università e Ricerca
Ufficio Scolastico Regionale per il Friuli Venezia Giulia - Direzione Generale
Ufficio II  Risorse finanziarie. Ordinamenti scolastici. Politiche formative e progetti europei. Diritto allo studio. Istruzione non statale
MIUR.AOODRFR.REGISTRO UFFICIALE.0011140.06-12-2012

Oggetto: Prima comunicazione sul seminario regionale "Lingue di scolarizzazione e curricolo plurilingue ed interculturale"
         
Questo Ufficio Scolastico Regionale, in collaborazione con i dirigenti scolastici della rete regionale di scuole, organizza per il giorno 18 dicembre p.v. con orario 9.30 - 18.00, nella sede dell'Istituto
Comprensivo di Udine III (presso la sede della S.M. Manzoni, Piazza Garibaldi, 2 - Udine), un Seminario di studio e lavoro titolo: "Lingue di scolarizzazione e curricolo plurilingue ed interculturale".  
L'iniziativa, che ha lo scopo di fare il punto sulle attività già realizzate dalle scuole nell'anno scolastico 2011-2012, è destinata prioritariamente ai dirigenti e ai docenti delle undici scuole della
rete con particolare riguardo agli insegnanti che parteciperanno all'attività di ricerca–azione nell'anno scolastico 2012-2013.  
Il programma, che verrà introdotto dal Direttore Generale, dott. Daniela Beltrame, è articolato indue sessioni di lavoro.
La sessione del mattino (aperta a tutti i docenti e dirigenti interessati alla tematica) prevede due momenti:
a) Percorso ragionato di analisi dei materiali finora prodotti
b) Avvio dei lavori di gruppo
 La sessione del pomeriggio (destinata alle scuole della rete) è articolata in lavori di gruppo con il duplice obiettivo di:
a) elaborare la proposta di ricerca-(form)azione a livello territoriale-provinciale per condividere le future linee operative del progetto
b) analizzare il documento del Consiglio di Europa "Guida per lo sviluppo e l'attuazione di curricoli per un'educazione plurilingue e interculturale".  
Intergruppo: presentazione ed analisi del lavoro emerso nei gruppi.
Per motivi organizzativi è necessario che le scuole provvedano all'iscrizione on line dei docentiinteressati compilando il modulo al seguente indirizzo:
http://www.scuola.fvg.it/usr/fvg/USRFVG/Sistema_scolastico/rilevazioni/lingue_18_dic_UD
Seguirà il programma dettagliato dell'iniziativa.
Cordiali saluti. F.to il Direttore Generale Daniela Beltrame

martedì 11 dicembre 2012

Fwd: Percorso di formazione: "Scrittura, armonia, regole, musica, cittadinanza"

Da: Segreteria2 <info2@bimed.net>
Date: 11 dicembre 2012 12:15
Oggetto: Percorso di formazione: "Scrittura, armonia, regole, musica, cittadinanza"

http://www.bimed.net/attivita/2012-10-20-09-48-40

Lo scrivente Ente di Formazione per docenti che opera sul piano nazionale per l'ottimizzazione dell'offerta formativa organizza una nuova rilevante attività di formazione destinata ai docenti di tutta Italia.
Cordiali saluti, Giovanna Tufano.

BiMed – Associazione di Enti locali per l'Educational e la Cultura
Ente Formatore per Docenti accreditato MIUR Via della Quercia, 64 84080 Capezzano di Pellezzano (SA) Tel. 089/2964302 – tel/fax 089/2751719 – 089/2964303 mail staffetta@bimed.net www.bimed.net

giovedì 6 dicembre 2012

Fwd: Concorso scuole Skepto International Film Festival

Da: Skepto International Film Festival per le Scuole <info@skepto.net>
Date: 05 dicembre 2012 21:48
Oggetto: Concorso scuole Skepto International Film Festival

Si comunica che, fino al 06 gennaio 2013, sono aperte le iscrizioni allo Skepto International Film Festival, rassegna di natura competitiva dedicata ai cortometraggi realizzati dai filmmaker di tutto il mondo.
Anche per questa quarta edizione è prevista una sezione speciale Scuole, aperta a cortometraggi di ogni genere e stile realizzati da studenti, classi o comunque a tutte le produzioni legate al mondo scolastico, della durata massima di 20 minuti.

Tutte le informazioni e il form per l'iscrizione sono disponibili online:
Iscrivi il tuo Film

Il regolamento completo è disponibile a questo indirizzo:
www.skepto.net/content/regolamento-rules

Lo Skepto International Film Festival 2013 si terrà a Cagliari nel quartiere della Marina dal 10 al 13 aprile 2013, con proiezioni parallele in diverse sedi italiane ed europee. Per qualsiasi chiarimento, è possibile contattare la segreteria del Festival all'indirizzo info@skepto.net.

Cordiali saluti,
lo staff dello Skepto International Film Festival (www.skepto.net)

mercoledì 5 dicembre 2012

Fwd: XXI Edizione Concorso Nazionale Immagini Per la Terra

Da: Giacomo Gentile (GCIt)
Date: 05 dicembre 2012 11:45
Oggetto: XXI Edizione Concorso Nazionale Immagini Per la Terra

Concorso nazionale "Immagini per la Terra", l'iniziativa di educazione ambientale di Green Cross Italia aperta a studenti e insegnanti di scuole di ogni ordine e grado, arrivata alla XXI edizione.
Il tema per l'anno scolastico 2012-2013 è "Inizia da te: l'acqua".
Partendo dalla centralità dell'acqua come elemento indispensabile su questo pianeta in tutti gli ambiti della vita, agli studenti e ai loro insegnanti chiediamo di seguire un percorso didattico e di approfondimento su questo bene comune: dalla quantità disponibile ai problemi connessi al suo sfruttamento e ai cambiamenti climatici, dagli accordi internazionali alla politica nazionale, l'attività formativa deve portare i ragazzi ad acquisire la consapevolezza del suo uso quotidiano, fino a scoprire e conoscere l'impronta idrica.
La scadenza per la presentazione dei lavori è il 5 aprile 2013.
Le classi vincitrici, oltre a ricevere 1.000 euro per realizzare un progetto a carattere ambientale, saranno ricevute al Quirinale dal Presidente della Repubblica, in una tradizionale cerimonia di premiazione.
Vi allego il bando di concorso e la scheda di progetto didattico, da inviare insieme all'elaborato.
Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito www.immaginiperlaterra.it.
Cordiali saluti
Giacomo Gentile
Green Cross Italia
Facebook: http://www.facebook.com/ImmaginiperlaTerra
Twitter: https://twitter.com/GreenCrossItaly
Via dei Gracchi 187- 00192 Roma
tel. 06/36004300
giacomo.gentile@greencross.it
skype: giacomo.gentile

martedì 4 dicembre 2012

Fwd: invito 13 dicembre 2012 - Paesaggio e alberi nel novecento friulano

Da: Scarabelli Annalisa
Date: 04 dicembre 2012 12:52
Oggetto: invito 13 dicembre 2012 - Paesaggio e alberi nel novecento friulano

http://www.comune.udine.it/opencms/opencms/release/ComuneUdine/cittavicina/associazioni/associazione.jsp?lang=en&style=3&id=26
https://www.facebook.com/events/389960671084831/

PAESAGGIO E ALBERI NEL NOVECENTO FRIULANO
Storia e storie di feste degli alberi in Friuli
GIOVEDI' 13 DICEMBRE 2012, ORE 17.00
Sala Florio, via Palladio 8 – Udine
Presentazione
Franca Battigelli, Università degli Studi di Udine
Relatore
Gabriele Cragnolini, Italia Nostra Sezione di Udine

Ben presente nel ricordi da scolari di molti friulani, la festa degli alberi si è celebrata in Friuli dal 1899. Una ricerca curata da Gabriele Cragnolini per la sezione di Udine di Italia Nostra ripercorre la storia di questo evento, dalle sue ancestrali radici culturali in Friuli alle vicende del ventesimo secolo. Recenti esperienze anche in regione la ripropongono alle scuole di oggi. E' un momento educativo ancora attuale?

 Cividale del Friuli, 1962(Archivio Antonella Rieppi)

Associazione culturale èStoria – V edizione del Premio Antonio Sema – Concorso Banca Popolare

Da: Scarabelli Annalisa
Date: 04 dicembre 2012 09:20
Oggetto: Associazione culturale èStoria – V edizione del Premio Antonio Sema – Concorso Banca Popolare

http://www.estoria.it/bando-premio-sema-2013-medie-inf-sup.pdf
http://www.estoria.it/

FruilAdria-Crédit Agricole – Tema: "Banditi"
L'Associazione culturale  èStoria bandisce la quinta edizione del  Premio Antonio Sema – Concorso Banca Popolare FriulAdria-Crédit Agricole per la scuola  legato a uno dei temi portanti dell'edizione 2013 del festival:
Banditi.
La partecipazione al concorso è aperta a tutti gli insegnanti di storia degli istituti di istruzione secondaria di I e II grado.
Ogni insegnante può iscrivere al concorso una sola classe.
L'iscrizione e la partecipazione al concorso sono gratuite.
Gli elaborati dovranno essere inviati alla commissione giudicatrice entro sabato 6 aprile 2013 in sei copie su supporto digitale e, ove necessario, in versione cartacea, al seguente indirizzo:
Associazione culturale èStoria, Corso Giuseppe Verdi 69 (primo piano) -  34170 Gorizia
Farà fede il timbro postale
Ogni elaborato deve contenere tutte le indicazioni relative all'istituto scolastico, ai nominativi dell'insegnante referente e degli alunni che hanno partecipato alla realizzazione del lavoro.
L'unità di apprendimento o il modulo devono essere presentati in forma di progettazione didattica con allegati i materiali  prodotti, le  fonti utilizzate,  il percorso  didattico  intrapreso  ed  effettivamente  realizzato.  Sono  ammesse versioni multimediali con relativo supporto cartaceo.
La realizzazione deve tenere conto delle specifiche peculiarità dei vari ordini di studio, degli aspetti settoriali e di quelli legati al territorio, valorizzando l'aspetto didattico del coinvolgimento degli studenti in mirate, ma efficaci operazioni autonome di ricerca storica..
Il bando di concorso del Premio Antonio Sema per la scuola è reso pubblico attraverso il sito Internet
www.estoria.it
Si segnala che la partecipazione dei docenti agli incontri di èStoria – Festival internazionale della storia vale quale corso di aggiornamento, d'intesa con il MIUR.
Si trasmette in allegato il bando e si confida in una capillare diffusione.
Si ringrazia per la consueta e gradita collaborazione.
f.to IL DIRETTORE GENERALE Daniela Beltrame

Fwd: 14° Bando di concorso ANCI/MIUR "Le nuove generazioni contro i falsi della moda nel rispetto dell'ambiente"

Da: Scarabelli Annalisa
Date: 04 dicembre 2012 09:14
Oggetto: 14° Bando di concorso ANCI/MIUR "Le nuove generazioni contro i falsi della moda nel rispetto dell'ambiente"

lunedì 3 dicembre 2012

Fwd: Progetto REMARE A SCUOLA 2013 - S.N. PULLINO A.S.D. - Muggia

Da: Fabio Vascotto - Presidente SN Pullino
Date: 02 dicembre 2012 23:16
Oggetto: Progetto REMARE A SCUOLA 2013 - S.N. PULLINO A.S.D. - Muggia
Tale progetto è rivolto ai ragazzi della scuola secondaria di 1° grado
ed a quelli delle 5° classi delle primarie. A circa fine marzo si
terrà a Trieste presso il palazzetto dello sport di Chiarbola ( sede
da confermare), la manifestazione nella quale le scuole di Trieste
potranno partecipare, con una selezione dei loro alunni ( seguirà
bando della manifestazione tramite l'ufficio sportivo scolastico ), ad
una vera e propria gara di abilità. Per questo motivo vorremmo poter
coinvolgere quanto prima i ragazzi nelle attività che si terranno
presso le vostre palestre tramite nostri allenatori formati. PROGETTO
"REMARE A SCUOLA" 2013
Il progetto, proposto dalla Federazione Italiana Canottaggio, è
rivolto agli alunni ed alunne dell'ultimo anno della Scuola Primaria
ed a quelli della Scuola Secondaria di primo e secondo grado.
Presentazione
Il Progetto "Remare a Scuola", che non prevede costi di frequenza per
gli studenti, si pone l'obiettivo di affiancare il mondo della Scuola,
nella sua funzione educativa, offrendo ai docenti ed alle famiglie un
supporto ulteriore alla formazione dei giovani. Desidera altresì
offrire un'opportunità di crescita psico-fisica dell'alunno/studente
comunicando nel contempo il valore positivo ed il piacere di praticare
un'attività sportiva di squadra che interagisce con l'ambiente
naturale e con un elemento, alla base della vita, come l'acqua.
Attività previste
Sono previste due fasi principali in un arco temporale che si sviluppa
da Novembre a Maggio ( fase Interna ed Esterna ) che poi portano ad
una fase Agonistica:
Attività Interna
Questa viene svolta presso l'Istituto scolastico in stretta
collaborazione con l'Insegnante ed è dedicata essenzialmente
all'attività motoria di base e ludico motoria ed all'insegnamento ed
alla pratica del canottaggio "indoor". La lezione si avvarrà di
supporti sia video che fotografici esplicativi dei concetti alla base
della disciplina del canottaggio ( forniti dalla società ).
Per gli alunni della Scuola Secondaria sono previste delle prove di
abilità sulla distanza dei 100mt da effettuare nel minor tempo
possibile, mentre per le sole quinte classi della Scuola Primaria sono
previste semplici prove al remoergometro tese allo sviluppo di
importanti capacità coordinative quali la combinazione dei movimenti e
l'educazione al ritmo tralasciando il lato agonistico del gesto
atletico.
Grande accento verrà posto al riconoscimento della postura dei vari
segmenti corporei per poter controllare adeguatamente la posizione
della colonna vertebrale.
Per lo svolgimento corretto del progetto è prevista una lezione della
durata di due ore curricolari per classe coinvolta.
Attività Esterna
Da tenersi presso la nostra Società per permettere l'utilizzo delle
imbarcazioni e l'esperienza della voga in acqua.
Questa seconda fase potrà realizzarsi anche nei mesi invernali e
primaverili compatibilmente con le condizioni meteorologiche e
climatiche. Nell'assenza di tali condizioni l'attività si svolgerà
sfruttando le attrezzature di simulazione della voga a secco presenti
in società ( vascavoga ).
Per gli alunni delle Scuole Primarie l'approccio alle barche sarà
essenzialmente ludico e verrà svolto con delle imbarcazioni
propedeutiche specificatamente adattate all'età dei partecipanti nel
rispetto della piena sicurezza.
Il monte ore complessivo dedicato al progetto esterno, la collocazione
oraria e la periodizzazione settimanale verrà concordato dalla Scuola
assieme alla nostra Società.
Attività Agonistica
Nei mesi di Marzo/Aprile, a conclusione dell'attività al coperto, è
prevista la partecipazione di tutti gli alunni delle Scuole Secondarie
al Campionato Interscolastico di "indoor rowing" organizzato, su base
regionale, tra gli Istituti aderenti al Progetto. Per gli alunni della
Scuola Primaria sono previste prove al remoergometro nell'ambito
dell'attività ludico-motoria e promozionale svolta.
Indicativamente si svolge verso la fine di Marzo al Palazzetto dello
Sport di Chiarbola
Finalità
Il Progetto si fonda sulla convinzione che la pratica dell'attività
motoria in generale, ed in particolare quella del canottaggio,
rappresenta un efficace strumento per la formazione della personalità
in età giovanile, per lo sviluppo ed il mantenimento di un corretto
equilibrio psico-fisico, per il miglioramento della qualità di vita e
per favorire l'inclusione sociale. Può altresì essere un valido
supporto alla Scuola nell'arginare il rischio di dispersione
scolastica.
Il canottaggio è una disciplina sportiva praticabile anche da quasi
tutti i disabili contribuendo a favorirne l'integrazione. Il valore
educativo del Progetto è dato inoltre dalla promozione e
dall'enfatizzazione del lavoro di gruppo finalizzato al raggiungimento
di un obiettivo comune oltre che dalla conoscenza e dal rispetto
dell'ambiente naturale nel quale il canottaggio opera.
Soggetti organizzatori
- FIC Federazione Italiana Canottaggio
– Settore Scuola
- FIC
- Comitato Regionale FVG
- Società Nautica G. Pullino – Muggia Risorse professionali
- Interne alla Scuola: Insegnanti scuola primaria, Insegnanti di
Educazione fisica e motoria, personale ATA.
- Esterne alla Scuola: Allenatori di canottaggio, iscritti all'Albo
Nazionale FIC, ed Istruttori C.A.S. operanti presso la Società Spazi,
attrezzature e supporti utilizzati
Durante la "fase interna": classe, palestre, remoergometri, filmati, computer.
Durante la "fase esterna": l'impianto sportivo e le imbarcazioni della
nostra Società.
Durante la "fase agonistica": Il palazzetto dello Sport di Chiarbola
(da confermare).

Disposizioni generali
- Gli alunni potranno utilizzare le imbarcazioni solo previo
accertamento della loro abilità natatoria anche mediante
autocertificazione da parte di chi esercita la patria potestà. - Per
la partecipazione alle Fasi Nazionali dei G.S.S. in barca è prevista
la certificazione medica agonistica, rilasciata gratuitamente per i
minorenni dai Centri di medicina sportiva convenzionati, mentre per la
Fase di Istituto indoor, per la Fase Regionale in barca, e le altre
attività correlate al Progetto è sufficiente la certificazione medica
di idoneità generica.
Ricadute
Promozione del canottaggio e dei suoi valori educativi e formativi;
diffusione di un'attività fisica completa ed a contatto con la natura.
Sviluppo degli adattamenti, delle qualità motorie e di coordinamento
originate dalla stretta interrelazione tra corpo umano, imbarcazione e
specchio d'acqua
INFORMAZIONI
Sito della FIC nella sezione "Mondo Scuola"
www.canottaggio.org Sito del Comitato Regionale FVG della FIC
www.canottaggio-fvg.org Per informazione la mail della società
mail@snpullino.it
Muggia, 15 novembre 2012
Il Presidente
Fabio Vascotto