lunedì 3 dicembre 2012

Fwd: Progetto REMARE A SCUOLA 2013 - S.N. PULLINO A.S.D. - Muggia

Da: Fabio Vascotto - Presidente SN Pullino
Date: 02 dicembre 2012 23:16
Oggetto: Progetto REMARE A SCUOLA 2013 - S.N. PULLINO A.S.D. - Muggia
Tale progetto è rivolto ai ragazzi della scuola secondaria di 1° grado
ed a quelli delle 5° classi delle primarie. A circa fine marzo si
terrà a Trieste presso il palazzetto dello sport di Chiarbola ( sede
da confermare), la manifestazione nella quale le scuole di Trieste
potranno partecipare, con una selezione dei loro alunni ( seguirà
bando della manifestazione tramite l'ufficio sportivo scolastico ), ad
una vera e propria gara di abilità. Per questo motivo vorremmo poter
coinvolgere quanto prima i ragazzi nelle attività che si terranno
presso le vostre palestre tramite nostri allenatori formati. PROGETTO
"REMARE A SCUOLA" 2013
Il progetto, proposto dalla Federazione Italiana Canottaggio, è
rivolto agli alunni ed alunne dell'ultimo anno della Scuola Primaria
ed a quelli della Scuola Secondaria di primo e secondo grado.
Presentazione
Il Progetto "Remare a Scuola", che non prevede costi di frequenza per
gli studenti, si pone l'obiettivo di affiancare il mondo della Scuola,
nella sua funzione educativa, offrendo ai docenti ed alle famiglie un
supporto ulteriore alla formazione dei giovani. Desidera altresì
offrire un'opportunità di crescita psico-fisica dell'alunno/studente
comunicando nel contempo il valore positivo ed il piacere di praticare
un'attività sportiva di squadra che interagisce con l'ambiente
naturale e con un elemento, alla base della vita, come l'acqua.
Attività previste
Sono previste due fasi principali in un arco temporale che si sviluppa
da Novembre a Maggio ( fase Interna ed Esterna ) che poi portano ad
una fase Agonistica:
Attività Interna
Questa viene svolta presso l'Istituto scolastico in stretta
collaborazione con l'Insegnante ed è dedicata essenzialmente
all'attività motoria di base e ludico motoria ed all'insegnamento ed
alla pratica del canottaggio "indoor". La lezione si avvarrà di
supporti sia video che fotografici esplicativi dei concetti alla base
della disciplina del canottaggio ( forniti dalla società ).
Per gli alunni della Scuola Secondaria sono previste delle prove di
abilità sulla distanza dei 100mt da effettuare nel minor tempo
possibile, mentre per le sole quinte classi della Scuola Primaria sono
previste semplici prove al remoergometro tese allo sviluppo di
importanti capacità coordinative quali la combinazione dei movimenti e
l'educazione al ritmo tralasciando il lato agonistico del gesto
atletico.
Grande accento verrà posto al riconoscimento della postura dei vari
segmenti corporei per poter controllare adeguatamente la posizione
della colonna vertebrale.
Per lo svolgimento corretto del progetto è prevista una lezione della
durata di due ore curricolari per classe coinvolta.
Attività Esterna
Da tenersi presso la nostra Società per permettere l'utilizzo delle
imbarcazioni e l'esperienza della voga in acqua.
Questa seconda fase potrà realizzarsi anche nei mesi invernali e
primaverili compatibilmente con le condizioni meteorologiche e
climatiche. Nell'assenza di tali condizioni l'attività si svolgerà
sfruttando le attrezzature di simulazione della voga a secco presenti
in società ( vascavoga ).
Per gli alunni delle Scuole Primarie l'approccio alle barche sarà
essenzialmente ludico e verrà svolto con delle imbarcazioni
propedeutiche specificatamente adattate all'età dei partecipanti nel
rispetto della piena sicurezza.
Il monte ore complessivo dedicato al progetto esterno, la collocazione
oraria e la periodizzazione settimanale verrà concordato dalla Scuola
assieme alla nostra Società.
Attività Agonistica
Nei mesi di Marzo/Aprile, a conclusione dell'attività al coperto, è
prevista la partecipazione di tutti gli alunni delle Scuole Secondarie
al Campionato Interscolastico di "indoor rowing" organizzato, su base
regionale, tra gli Istituti aderenti al Progetto. Per gli alunni della
Scuola Primaria sono previste prove al remoergometro nell'ambito
dell'attività ludico-motoria e promozionale svolta.
Indicativamente si svolge verso la fine di Marzo al Palazzetto dello
Sport di Chiarbola
Finalità
Il Progetto si fonda sulla convinzione che la pratica dell'attività
motoria in generale, ed in particolare quella del canottaggio,
rappresenta un efficace strumento per la formazione della personalità
in età giovanile, per lo sviluppo ed il mantenimento di un corretto
equilibrio psico-fisico, per il miglioramento della qualità di vita e
per favorire l'inclusione sociale. Può altresì essere un valido
supporto alla Scuola nell'arginare il rischio di dispersione
scolastica.
Il canottaggio è una disciplina sportiva praticabile anche da quasi
tutti i disabili contribuendo a favorirne l'integrazione. Il valore
educativo del Progetto è dato inoltre dalla promozione e
dall'enfatizzazione del lavoro di gruppo finalizzato al raggiungimento
di un obiettivo comune oltre che dalla conoscenza e dal rispetto
dell'ambiente naturale nel quale il canottaggio opera.
Soggetti organizzatori
- FIC Federazione Italiana Canottaggio
– Settore Scuola
- FIC
- Comitato Regionale FVG
- Società Nautica G. Pullino – Muggia Risorse professionali
- Interne alla Scuola: Insegnanti scuola primaria, Insegnanti di
Educazione fisica e motoria, personale ATA.
- Esterne alla Scuola: Allenatori di canottaggio, iscritti all'Albo
Nazionale FIC, ed Istruttori C.A.S. operanti presso la Società Spazi,
attrezzature e supporti utilizzati
Durante la "fase interna": classe, palestre, remoergometri, filmati, computer.
Durante la "fase esterna": l'impianto sportivo e le imbarcazioni della
nostra Società.
Durante la "fase agonistica": Il palazzetto dello Sport di Chiarbola
(da confermare).

Disposizioni generali
- Gli alunni potranno utilizzare le imbarcazioni solo previo
accertamento della loro abilità natatoria anche mediante
autocertificazione da parte di chi esercita la patria potestà. - Per
la partecipazione alle Fasi Nazionali dei G.S.S. in barca è prevista
la certificazione medica agonistica, rilasciata gratuitamente per i
minorenni dai Centri di medicina sportiva convenzionati, mentre per la
Fase di Istituto indoor, per la Fase Regionale in barca, e le altre
attività correlate al Progetto è sufficiente la certificazione medica
di idoneità generica.
Ricadute
Promozione del canottaggio e dei suoi valori educativi e formativi;
diffusione di un'attività fisica completa ed a contatto con la natura.
Sviluppo degli adattamenti, delle qualità motorie e di coordinamento
originate dalla stretta interrelazione tra corpo umano, imbarcazione e
specchio d'acqua
INFORMAZIONI
Sito della FIC nella sezione "Mondo Scuola"
www.canottaggio.org Sito del Comitato Regionale FVG della FIC
www.canottaggio-fvg.org Per informazione la mail della società
mail@snpullino.it
Muggia, 15 novembre 2012
Il Presidente
Fabio Vascotto