martedì 9 ottobre 2012

“Europa dell’Istruzione”- Piano interregionale “Esperienze e speranze della Regione Euro-meditterranea. Scuole e territorio per comunità inclusive nella società della conoscenza” – azione “Gli esuli istriani sfollati dopo la guerra presenti nelle Com

Il presente messaggio contiene degli allegati che non sono qui visibili.
I docenti interessati dell'Istituto Roli di Trieste possono richiederli inviando una email al:
citando titolo e data del messaggio.

---------- Messaggio inoltrato ----------
Da: Scarabelli Annalisa 
Date: 09 ottobre 2012 11:13
Oggetto: "Europa dell'Istruzione"- Piano interregionale "Esperienze e speranze della Regione Euro-meditterranea. Scuole e territorio per comunità inclusive nella società della conoscenza" – azione "Gli esuli istriani sfollati dopo la guerra presenti nelle Comunità delle quattro regioni ed altrove nell'area adriaticomediterranea"

– RIAVVIO delle attività – a.s. 2012/13

Nell'ambito del progetto "Europa dell'istruzione", promosso dalla Direzione degli Affari Internazionali del MIUR, questa Direzione ha avviato sin dallo scorso anno scolastico un partenariato interregionale con le Marche, il Veneto e la Sardegna. All'interno del progetto
interregionale è previsto che ciascun territorio conduca una propria azione e la diffonda anche presso i partner. Questa Direzione ha il compito di sviluppare il tema relativo alla storia degli esuli e delle vicende del confine orientale in un'ottica europea all'interno delle vicende che hanno segnato il secolo scorso. L'obiettivo è quello di coinvolgere gli insegnanti di scuola secondaria di primo e secondo grado affinché si facciano protagonisti esperti nella loro azione didattica sulla storia e la cultura delle genti italiane dell'adriatico orientale.
L'iniziativa è realizzata con la collaborazione di storici degli istituti Regionali di Storia, di autori e di docenti esperti che hanno dato avvio al percorso e hanno condotto i momenti di formazione-azione, finalizzati alla documentazione di percorsi didattici per gli alunni degli ultimi anni di scuola secondaria di I e di II grado, realizzati a partire da gennaio 2012.
La proposta prosegue e vuole essere rilanciata per offrire, al maggior numero possibile di docenti, una concreta misura di accompagnamento, con strumenti di approfondimento e confronto, in relazione a quanto previsto dalle Indicazioni nazionali per i Licei e dalle Linee guida degli Istituti Tecnici e Professionali.
In questi giorni la medesima azione viene ad interessare anche i docenti della regione Veneto, che compiranno un percorso parallelo sui medesimi temi.
Si ricorda che l'attività si rivolge ai docenti, principalmente quelli di storia, ma sono invitati a partecipare anche altri docenti che volessero approfondire i vari aspetti di cultura, tradizioni, arti, scienze e mestieri. Tutti i partecipanti potranno fruire di un'ampia scelta di documenti, strumenti bibliografici e sitografici.
Il percorso di formazione-azione prevede incontri di laboratorio tra docenti e, nel corrente anno, si svilupperà in altri due o tre incontri, per un totale complessivo di circa 10 ore in presenza, dedicate alla definizione ed alla discussione delle attività svolte o da svolgere in classe con gli studenti ed agli esiti delle medesime. Parallelamente agli incontri sarà a disposizione deipartecipanti la possibilità di incontrarsi a distanza attraverso i mezzi telematici per favorire il confronto e raccoglierela documentazione.
I percorsi didattici sviluppati dai docenti saranno validati dagli esperti e presentati dai loro docenti autori, che saranno ospiti nel corso del seminario internazionale di diffusione che si terrà, presumibilmente a Trieste, nel mese di febbraio 2012.
Con le stesse modalità il modello descritto viene riproposto anche negli altri territori partecipanti all'azione interregionale. Tutti i lavori dei laboratori dei docenti delle quattro regioni troveranno il loro momento di presentazione all'interno del seminario citato.
Tutti gli insegnanti partecipanti saranno informati e coinvolti anche in altre iniziative sul tema e potranno fruire di svariate possibilità di approfondimento.
Per il territorio del Friuli Venezia Giulia le attività per il corrente anno scolastico avranno avvio il giorno 25 ottobre 2012 dalle ore 15.00 alle 18.00 presso l'Aula magna del Liceo Dante di Trieste, via Giustiniano 3, e proseguiranno secondo un calendario concordato con i partecipanti.
Considerata la rilevanza di significato culturale e l'importanza di rappresentare adeguatamente il nostro territorio nell'ambito interregionale si chiede alle SS.LL. di promuovere e sostenere la partecipazione dei docenti.
Si chiede, inoltre, di segnalare i nominativi dei docenti che intendano inserirsi e partecipare alla presente fase attraverso l'invio esclusivamente via e-mail della scheda di adesione allegata entro il 20 ottobre 2012 all'indirizzo valentina.feletti@istruzione.it .
Confidando in un'ampia risposta colgo l'occasione per inviare i migliori saluti ed auguri per le prossime festività.
Allegati:

· Allegato 2 - Scheda di adesione per i nuovi docenti

f.to il Direttore Generale
Daniela Beltrame