lunedì 2 gennaio 2012

Bando di concorso indetto da Federazione Italiana Club E Centri Unesco: Il diritto all'acqua, fonte di sviluppo e di pace

Il presente messaggio contiene degli allegati che non sono qui visibili.
I docenti interessati dell'Istituto Roli di Trieste possono richiederli inviando una email al:
tsic80700r@istruzione.it
citando titolo e data del messaggio.


---------- Forwarded message ----------
From: Pazienza Michele
Date: 2012/1/2
Subject: Bando di concorso indetto da Federazione Italiana Club E Centri Unesco: Il diritto all'acqua, fonte di sviluppo e di pace

La Federazione Italiana dei Club e Centri UNESCO, tramite il suo Istituto di Formazione e in collaborazione con il Comune di Torino e con il Centro UNESCO di Torino, VISTI l'alto valore morale e la forte valenza educativa dell'iniziativa che si vuole proporre, IN CONSIDERAZIONE della necessità di fornire agli studenti occasioni di riflessione, studio e dialogo su tematiche nazionali e internazionali di grande attualità, che favoriscano lo sviluppo della dimensione etica tra le nuove generazioni, PRESO ATTO dell'urgenza di promuovere la partecipazione dei giovani a dibattiti di particolare rilevanza culturale, attraverso la sensibilizzazione su argomenti di grande valore civico e formativo volti alla formazione di stili di vita sostenibili; 

BANDISCE

per il terzo anno un Concorso destinato agli studenti della scuola primaria, della scuola secondaria di primo grado e della scuola secondaria di secondo grado, per AGIRE i Diritti Umani. 
L'argomento scelto per l'anno scolastico 2011- 2012 è il seguente:
Il Diritto all'acqua, fonte di sviluppo e pace 

Le finalità principali del Concorso sono quelle di diffondere le tematiche internazionali promulgate rispettivamente dall'UNESCO e dall'ONU per il 2011. Il Programma delle Nazioni Unite per la Valutazione delle Risorse Idriche Mondiali (UN-WWAP), nato nel 2000, è un programma Ospitato e guidato dall'UNESCO. UN-WWAP rappresenta l'impegno delle Nazioni Unite per sviluppare gli strumenti e le capacità necessarie a raggiungere una migliore conoscenza dei processi, delle pratiche di gestione e delle politiche che aiutano a migliorare la fornitura e la qualità delle risorse delle acque dolci globali. L'obiettivo principale del programma è quello di valutare e comunicare lo stato delle risorse delle acque dolci del mondo e la loro richiesta, definire problemi critici ed esaminare l'abilità delle nazioni di superare i conflitti legati all'acqua. Allo scopo di sollecitare l'energia, l'immaginazione e l'iniziativa dei giovani per superare le sfide che l'umanità si trova ad affrontare, il Concorso sarà l'occasione per riflessioni e attività su tematiche di profondo spessore culturale, di rilevante importanza educativa e di grande attualità sociale. 

La pace è inoltre una "scommessa" per un futuro sostenibile nel rispetto delle culture e nella ricerca di quelle dimensioni valoriali forti che ci uniscono e ci qualificano come cittadini del mondo. 

L'argomento oggetto del Concorso richiede di riflettere e studiare temi di attualità, quali: 
-le tematiche generali legate al problema dell'acqua che ci riguarderà sempre più in futuro; 
-il confronto con popolazioni di differenti culture e religioni; 
-i testi della Dichiarazione dei Diritti Umani e della nostra Costituzione; 
-i testi della Dichiarazione dei Diritti del Fanciullo. 

Gli alunni potranno effettuare approfondimenti in vari ambiti disciplinari, attraverso forme espressive diversificate. 

Articolazione e attuazione del concorso 

La FICLU curerà la diffusione del Concorso, avvalendosi dell'indispensabile esperienza e supporto del Centro UNESCO di Torino che curerà organizzazione generale e la premiazione finale. 

Il Concorso prevede tre sezioni: 

-Sezione scuola primaria: produzione di un elaborato grafico (tecnica libera), formato A3, contenente uno slogan relativo all'argomento oggetto del Concorso. 

-Sezione scuola secondaria di primo grado: elaborazione di un racconto di fantasia, esperienza di vita reale, ecc. relativo all'argomento oggetto del Concorso (in formato A4, carattere 12, Times New Roman per un minimo di 3 cartelle).

-Sezione scuola secondaria di secondo grado: tema di ordine generale relativo all'argomento oggetto del Concorso (in formato A4, carattere 12, Times New Roman per un minimo di 3 cartelle). 

Gli elaborati presentati devono essere originali e inediti, sviluppati espressamente per il Concorso in oggetto. Si fa presente che ogni soggetto partecipante è responsabile di quanto presentato e perciò garante dell'utilizzo di materiale libero da copyright-diritti (immagini – testi) e che l'istituto della FICLU non risponderà in alcun modo delle eventuali violazioni in tal senso. 

Le selezioni saranno effettuate a livello provinciale, regionale e nazionale. I lavori delle scuole che parteciperanno al Concorso saranno indirizzati ai Club e ai Centri UNESCO (FICLU) presenti capillarmente su tutto il territorio nazionale, secondo lo schema allegato al presente Bando di cui fa parte integrante. 

Le produzioni dovranno essere inviate in forma cartacea e su supporto informatico, entro e non oltre le ore 12.00 del 31/01/2012 al Club o Centro UNESCO della Provincia di riferimento. 

Farà fede il timbro postale.

Congiuntamente ai lavori, dovrà pervenire al club UNESCO di riferimento, per ciascuna scuola partecipante, la scheda di adesione compilata in ogni sua parte e controfirmata dal responsabile 
dell'Istituzione scolastica.

Le selezioni provinciali e regionali si terranno presso i Club e Centri UNESCO incaricati di tale compito, secondo le modalità più avanti esplicitate. La selezione nazionale avverrà a Torino, presso il Centro UNESCO di Torino, che curerà la cerimonia di premiazione dei vincitori. 

L'esito del concorso sarà comunicato dal Presidente del Centro di Torino via e-mail e lettera raccomandata ai concorrenti vincitori entro il 30-04-2012. I risultati saranno inoltre pubblicati sul sito 
internet dell'Istituto (www.centrounesco.to.it). 

La premiazione nazionale avverrà a Torino entro la fine del mese di maggio 2011. 

I lavori pervenuti, realizzati individualmente dagli alunni, saranno giudicati attraverso le seguenti selezioni: 

Selezione Provinciale: 

La Commissione giudicatrice a livello provinciale sarà composta da tre membri del Club UNESCO (possibilmente un docente di scuola primaria, un docente di scuola secondaria di primo grado e un docente di scuola secondaria di secondo grado, appartenenti all'area artistica o umanistica), da un rappresentante dei Giovani UNESCO, da tre esperti e, qualora possibile, da un rappresentante dell'U.S.P. 

Selezione Regionale: 

La Commissione giudicatrice a livello regionale sarà composta da tre membri del Club UNESCO (possibilmente un docente di scuola primaria, un docente di scuola secondaria di primo grado e un docente di 
scuola secondaria di secondo grado, appartenenti all'area umanistica), da un rappresentante dei Giovani UNESCO, da tre esperti e, qualora possibile, da un rappresentante dell'U.S.R. 

Selezione Nazionale: 

La Commissione giudicatrice a livello nazionale sarà composta da membri del Comitato Scientifico dell'Istituto di Formazione sui Diritti Umani della FICLU (Federazione Italiana Club e Centri UNESCO), da un rappresentante dei Giovani UNESCO, possibilmente da un rappresentante del Ministero, da un rappresentante del Comune di Torino. Ministero, da un rappresentante del Comune di Torino. 

Le decisioni di tutte le commissioni giudicatrici sono insindacabili. 

Fasi della selezione 

Ciascuna scuola invierà al Club o Centro UNESCO di riferimento gli elaborati degli alunni. 

Ogni Commissione provinciale sceglierà per ciascuna sezione un elaborato che invierà alla Commissione responsabile del livello regionale, secondo lo schema allegato, la quale, a sua volta, sceglierà 
un elaborato per sezione da inviare alla Commissione Nazionale. La Commissione Nazionale individuerà il primo classificato per ogni ordine di scuola. 

Ai tre vincitori verrà consegnato, come premio, un pacchetto-vacanza, (da estendere a un insegnante accompagnatore), di tre giorni a Torino, elargito dal Comune di Torino. Durante questo periodo si 
svolgeranno le manifestazioni di premiazione del Concorso.

La partecipazione al concorso da parte del candidato presuppone la totale accettazione del presente bando. 

Eventuali chiarimenti o ulteriori informazioni sono visibili sul sito www.centrounesco.to.it. Possono inoltre essere richiesti via e-mail alla segreteria organizzativa del Concorso (info@centrounesco.to.it) o alla coordinatrice nazionale del Concorso, prof.ssa Maria Paola Azzario Chiesa, tel.: 0116936425 - 0116965476. 

In considerazione dell'alto valore morale dell'iniziativa, si pregano U.S.R. e U.S.P., nonché i Dirigenti Scolastici delle scuole del territorio nazionale, di garantire la massima diffusione del presente Bando e di sollecitare la partecipazione attiva all' evento di docenti e studenti.

Nota: 
Si potrà visionare l'elenco completo dei Club e Centri UNESCO sede delle Commissioni giudicatrici a livello provinciale, regionale e nazionale anche sul sito: www.centrounesco.to.it 

Il Presidente della FICLU Il coordinatore nazionale Maria Luisa Stringa Maria Paola Azzario Chiesa